Ian Fraser “Lemmy” Kilmister, l’icona del rock

Ian Fraser "Lemmy" Kilmister | They Are Gone - A Rockstars Tribute

Born to lose Live to win

Ian Fraser Kilmister, meglio conosciuto come Lemmy, si può considerare una delle colonne portanti del rock’n’roll. Look inconfondibile incorniciato da capelli lunghi, baffi e basette uniti in stile ottocentesco, due grandi nei sulla guancia, tra le mani un Rickenbecker collegato ad un Marshall, cappello da cowboy, stivali e giacche ricoperte da simboli prussiani e tedeschi. Testa alta verso il microfono ed una voce roca unica ed inimitabile.

Nato a Stoke-On-Trent (Inghilterra) il 24 dicembre 1945, viene abbandonato dal padre (un cappellano della Royal Air Force) ad appena tre mesi, un’esperienza che lo porta ad odiare fortemente la religione. Comincia a muoversi nel mondo della musica formando dei gruppi come gli Opal Butterfly, Sam Gopal e The Rockin’ Vickers. Inoltre fa la gavetta come roadie per Jimi Hendrix e The Nice.

Sembra che il soprannome Lemmy derivi proprio da quel periodo come roadie quando chiedeva i soldi “Lemme (lend me) a fiver” (Dammi 5 sterline) ma in una sua biografia sostiene che il soprannome gli venne affibbiato a scuola all’età di 10 anni. In gallese il significato di Lemmy è “caprone”.

Jimi Hendrix con Lemmy (a sinistra) e Thomas McNuff

Nel 1971 si unisce agli Hawkwind, leggendario gruppo space-rock, ma l’esperienza nella band è solo per un breve periodo poiché viene licenziato nel 1975 dopo essere stato arrestato per possesso di anfetamine durante il tour in Canada.

We are Motorhead and we play rock’n’roll

Deluso dal licenziamento dagli Hawkwind, Lemmy forma i Bastards insieme a Larry Willis e Lucas Fox. La band cambia presto nome in Motorhead, titolo dell’ultima canzone scritta per gli Hawkwind. Dopo un breve periodo Willis e Fox vengono sostituiti da “Fast” Eddie Clark e Phil “Philty Animal” Taylor, dando vita ai primi elementi di trash metal da cui prenderanno spunto altre famose band come Metallica, Slayer, Sepultura. Arriva così anche il successo commerciale con la hit Aces of spades, tuttora un monolite della musica rock.

Nonostante gli innumerevoli cambi di formazione Lemmy trascina i Motorhead ad un successo planetario e si aprono collaborazioni importanti con altre icone della musica rock, tra i quali Metallica, Ozzy Osbourne, Ramones. I Motorhead sono sempre “on stage” fino all’ultimo, anche contro le pessime condizioni di Lemmy.Dopo aver svolto delle analisi, Lemmy si scopre malato terminale di cancro al collo e al cervello. Il 26 dicembre 2015, due giorno dopo aver compiuto 70 anni, Lemmy muore a Los Angeles. Secondo il referto medico Lemmy è morto per un cancro alla prostata e un’insufficienza renale congenita.