Jeff Hanneman, la chitarra-killer degli Slayer

Jeff Hanneman | They Are Gone - A Rockstars Tribute

Jeffrey John Hanneman, meglio noto come Jeff Hanneman, nasce a Oakland il 31 gennaio 1964. Cresciuto in una famiglia di veterani di guerra, suo padre aveva fatto lo sbarco in Normandia e i fratelli erano reduci dalla guerra in Vietnam, Jeff diventa appassionato di materiale bellico del XX secolo, confessando di apprezzare i cimeli nazisti, ma non di appartenere a quella ideologia.

La musica entra nella sua vita grazie ai dischi dei Led Zeppelin, Iron Maiden, Judas Priest e così inizia a suonare la chitarra. Insieme a Kerry King forma gli Slayer con il quale scrive delle autentiche pietre miliari del trash metal, come Reign in blood, South of Heaven e Season in the Abyss.

All’inizio del 2011 contrae una fascite necrotizzante al braccio a seguito del morso di un ragno. La diagnosi è drammatica: amputazione del braccio e conseguente addio alla musica, oppure continuare a convivere con l’infezione. Il tour prosegue senza di lui: al suo posto viene ingaggiato Gary Holt degli Exodus.
Le condizioni di salute vanno via via peggiorando e il 2 maggio 2013 muore per cirrosi epatica, che aveva contratto dopo anni di abusi alcolici.