Massimo Riva, la chitarra di Vasco Rossi

Massimo Riva | They Are Gone - A Rockstars Tribute

Dietro non si torna 
Non si può tornare giù 
Quando ormai si vola 
Non si può cadere più

Gli angeli (Vasco Rossi)

Vasco Rossi ricorda così il suo chitarrista Massimo Riva, dedicandogli la canzone Gli Angeli.

Massimo Riva nasce a Zocca, in provincia di Reggio Emilia, il 27 febbraio 1963 e già in tenera età inizia a scoprire la musica ascoltando perlopiù i gruppi dell’epoca, come i Pink Floyd e Beatles. Già a 12 anni esordisce a Punto Radio, una delle prime radio libere fondata da Vasco Rossi. Da lì nascerà il sodalizio che durerà fino alla sua scomparsa.
Se esiste Albachiara lo dobbiamo proprio a Riva, che abbozzò un brano “Seveso” che ispirò Vasco Rossi. Inizierà a scrivere canzoni per Vasco tra le quali Vivere, Voglio andare al mare, Stupendo, Non mi va, Un gran bel film e Perchè non piangi per me (inserita successivamente nell’album Stupido Hotel). Vasco gli scriverà Ci sei tu per l’album Matti come tutti.

Nel 1980, insieme a Vasco Rossi, Maurizio Solieri e Guido Elmi fonda la Steve Rogers Band, che accompagnerà Vasco fino al 1987, quando intraprende la carriera solista. Riva continuerà a seguire Vasco anche dopo l’allontanamento dalla Steve Rogers Band, sia in studio che live.

Nel 1991 la band si scioglie e nel 1993 pubblica l’album Matti come tutti, seguito da Sangue Nervoso nel 1995. L’ultima apparizione dal vivo è il 29 maggio 1999 a Padova per il Festivalbar.

Il 31 maggio 1999 Massimo Riva viene trovato morto all’interno di un appartamento a Bologna. La causa della morte è una crisi respiratoria a seguito di un’iniezione di eroina.

Il 2 giugno 2000 viene pubblicato postumo il disco Comandante Space, che raccoglie tutti i suoi inediti prima della morte.